UPSKILLING e RESKILLING: I PILASTRI DELLA TRASFORMAZIONE DIGITALE

La Digital Transformation non inizia e non finisce con l’acquisto delle nuove tecnologie ma implica necessariamente un’azione, da parte di aziende e organizzazioni, finalizzata a ripensare completamente il modo in cui le persone lavorano. L’ automazione, l’ A.I. e tutte le tecnologie digitali sono ormai parte integrante delle pratiche aziendali ed i dipendenti stanno affrontando già da tempo la necessità di acquisire nuove professionalità per evolversi e stare al passo con il cambiamento. In molte aziende infatti la crisi ha puntato i riflettori sul gap che realmente esiste tra quelle che sono le competenze delle persone e quelle che sono le skills assolutamente necessarie per lavorare nel mondo digitale.        

 Oggi le aziende hanno bisogno di persone in grado di gestire ed affrontare le diverse fasi della trasformazione digitale e sono costrette perciò a ripensare metodologie e strumenti in funzione di una forza lavoro che deve essere stimolata ed indirizzata al fine di promuovere la produttività, la crescita ma soprattutto l’innovazione. Gli investimenti nella formazione rappresentano in questo momento la strategia più efficace per agevolare il cambiamento non solo nell’ottica di migliorare e rendere efficienti le singole aziende ma anche nel progetto di creare un ecosistema digitale basato sull’innovazione che permetta a tutto il paese di crescere e di colmare il divario con le altre nazioni. Le aziende e le organizzazioni che ottengono successi attraverso la trasformazione digitale hanno tutte un denominatore comune: investono nei loro dipendenti, attraverso operazioni di upskilling e reskilling.

UPSKILLING e RESKILLING

Upskilling e Reskilling  sono le chiavi di volta per poter affrontare la Digital Transformation e per far sì che imprese e persone sappiano sfruttare le opportunità offerte dalle nuove tecnologie, invece di subirle passivamente senza comprenderne il fine e  quindi senza produrre risultati.

Con il termine “upskilling” si identificano tutti quei programmi, o procedure di upgrade, che hanno come obiettivo far sviluppare al dipendente competenze nuove nello stesso campo di lavoro, in modo da poter svolgere la medesima mansione secondo modalità più’ agili ed efficaci. Con il termine “reskilling” vengono indicate tutte le operazioni volte a permettere una riqualificazione della persona e delle competenze così da poter svolgere nuovi compiti in nuovi settori aziendali.

ASSESSMENT CULTURALE E MOTIVAZIONALE

Il primo step per accelerare il cambiamento nella propria azienda consiste quindi nella riqualificazione della forza lavoro attraverso un processo di assessment culturale e motivazionale volto ad allineare cultura,strategia ed obiettivi di business; il secondo step avrà invece come driver  l’acquisizione delle competenze digitali finalizzate al controllo ed alla gestione dei continui cambiamenti legati alle tecnologie esponenziali. Se si vuole veramente affrontare e vincere la sfida della Digital Transformation è fondamentale comprendere che la trasformazione principale deve essere quella delle persone, a partire dal leadership team fino ad arrivare ai dipendenti; visione, identità, transizione devono essere i temi su cui lavorare e su cui allineare tutta l’organizzazione. Trasformazione ed innovazione non avvengono mai solo attraverso l’acquisto di soluzioni tecnologiche all’avanguardia ma investendo tempo e denaro nella riqualificazione dei talenti e favorendo processi di formazione continua. La capacità di apprendere costantemente è la principale skill in un mondo caratterizzato dalla velocità; la tecnologia oggi diventa obsoleta ad un ritmo molto rapido, saper rimanere al passo con i cambiamenti, gli aggiornamenti e le novità,  è una qualità che può davvero fare la differenza. La trasformazione digitale impone quindi a tutte le aziende di cambiare prospettiva, di focalizzare l’attenzione sulla formazione delle persone per poter ottenere risultati tangibili. In una realtà in costante evoluzione il punto fermo deve quindi essere il “fattore umano”,  unico elemento in grado di garantire sempre il giusto equilibrio e di guidare tutta l’organizzazione al raggiungimento di benessere e prestazioni di business ottimali.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 3 Gennaio 2021

    […] alle persone di effettuare una trasformazione agevole da una tecnologia all’altra. Upskilling e Reskilling  sono le pietre angolari di questo importante cambiamento affinchè organizzazioni e persone […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *