LE BASI DEL PERSONAL BRANDING PER GLI ARCHITETTI

Sei un architetto? Un designer? Allora questo articolo fa al caso tuo!

In un mercato competitivo come quello in cui stiamo vivendo le capacità e le competenze non bastano per farsi strada e per farsi notare tra migliaia di competitor.

E’ necessario pensare ad una strategia di business personale che ti permetta di essere notato in mezzo a migliaia di competitor e soprattutto sappia valorizzare quelle che sono le tue caratteristiche di unicità.

Il personal branding è la chiave di volta per il tuo successo, verso l’affermazione del tuo brand personale ed il potenziamento della tua reputazione.

Anche se lavori per un’azienda che non è la tua devi assolutamente curare il tuo personal branding; il tuo brand rappresenta te stesso indipendentemente dal luogo in cui lavori.

Per costruire il tuo personal brand inizia con lo stabilire chi sei realmente e per cosa vuoi essere conosciuto .

Prendi un foglio di carta, dividilo in due e sul lato sinistro

elenca le cose che sai fare bene, ciò per cui ti distingui dagli altri competitor, quello che ti caratterizza e ti rende unico; nel lato destro elenca tutte le cose che fai fatica a fare.Una volta che hai analizzato e sei diventato consapevole delle cose che fai bene e degli aspetti in cui sei mancante puoi iniziare a buttare giu’ la tua strategia.

Conoscendo quelle che sono le tue qualità ed i tuoi difetti puoi andare a selezionare il tipo di pubblico che puo’ avere bisogno di quello che tu offri, ciò ti aiuta anche a capire che necessità hanno i tuoi potenziali clienti e di conseguenza ti aiuta a produrre contenuti di valore e soluzioni per un target specifico che diverrà la tua nicchia.

Riuscire a comprendere velocemente qual’è la tua nicchia di mercato ti permette di emergere più velocemente e di non disperdere energie e messaggi verso un pubblico troppo ampio.

Compreso qual’è il pubblico a cui devi parlare è fondamentale curare la comunicazione.

Lo storytelling è fondamentale, noi siamo infatti quello che raccontiamo perciò è tuo dovere valorizzare chi sei nella tua unicità. Sii te stesso, la gente ama l’autenticità ed ha bisogno di potersi fidare. Non avere paura di farti percepire come umano e vero, di sbagliare e fare errori, impara piuttosto a fare delle tue debolezze un punto di forza.

Mark Zuckerberg, fondatore e AD di Facebook, fondatore e AD di Facebook ha sempre detto: «Le persone di successo non solo imparano dai propri errori, ma impiegano la maggior parte del loro tempo a sbagliare».

Impara ad utilizzare i canali social per diffondere il tuo messaggio e la tua immagine.

Puoi curare un blog, dedicarti ad un podcast, creare un account Instagram o una pagina Facebook…qualsiasi cosa che ti permetta di costruire pian piano la tua community e di dialogare con il tuo pubblico offrendogli contenuti di valore.

Non dimenticare che il simile attrae il simile e che le persone preferiscono fare affari con chi ha la loro stessa visione o i loro stessi interessi.

Oltre ai tuoi progetti perciò è importante che le persone conoscano la tua filosofia di design, come arrivi alle decisioni che prendi ma soprattutto il PERCHE’ dietro il lavoro che fai.

Simon Sinek, autore del libro “ Start with why” afferma che : «Le persone non comprano ciò che fai, ma il “PERCHE’” lo fai».

Sinek parte da un dato di fatto: la maggior parte degli imprenditori e delle aziende organizzano la loro comunicazione mettendo al primo posto il “cosa” fanno e dimenticando però di dire ciò che ha una maggiore presa con il pubblico: il “PERCHE’ LO FANNO”.

Imparare a comunicare la motivazione dietro il tuo lavoro vuol dire ottenere risultati piu’ efficaci.

Il tuo sito Web e le tue foto possono farci capire come lavori ma non sono in grado di creare simpatia.Il rapporto con il tuo target lo costruisci attraverso la fiducia, regalando contenuti di valore, avendo cose interessanti da dire e modi divertenti per ingaggiare il tuo pubblico.

Devi imparare ad essere costante nella pubblicazione e nella presenza sui social media, perché l’affidabilità è alla base di ogni rapporto compreso quello professionale e lavorativo.

Si tratta quindi di essere sempre disponibili quando i tuoi follower hanno bisogno di qualcuno a cui rivolgersi per un consiglio, per un parere o semplicemente per quattro chiacchiere.

LdG

 

Foto di Wokandapix da Pixabay

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *